Lettera ai clienti

Lettera ai clienti 23 Apr 2020

Pomezia, 23 aprile 2020

Gentili Clienti,

vi chiediamo di leggere fino in fondo la presente lettera di sicuro interesse per tutti voi.

L’emergenza sanitaria dovuta al diffondersi del Covid-19 (Coronavirus) ha impattato in modo devastante sulla nostra vita determinando danni immensi da un punto di vista economico, sociale e sanitario.

Come Studio Aquilino abbiamo da subito dato e continueremo a dare il nostro contributo per aiutare i nostri clienti a uscire velocemente dalla crisi:

Siamo rimasti aperti durante il periodo di sospensione delle attività ex lege fornendovi supporto attraverso i nostri canali di comunicazione; abbiamo fornito assistenza formativa e informativa per aggiornavi sulle novità legislative e sugli strumenti anticrisi che il Governo ha messo a disposizione delle famiglie e delle aziende;

abbiamo reso le informazioni necessarie per ricorrere a detti strumenti e in molti casi abbiamo eseguito direttamente con il nostro personale dipendente, collaboratori e professionisti, le attività necessarie per ottenerli, quando ci è stato richiesto e per chi si trovava in difficoltà, sia dallo Studio ma anche da casa in smart working, anche di domenica;

relativamente alle pratiche più complesse, come le richieste di cassa integrazione per i dipendenti, siamo intervenuti appena le istituzioni ce ne hanno dato la possibilità, studiando e analizzando le leggi, operando calcoli, utilizzando i portali degli enti interessati, contattando sindacati e associazioni di categoria;

raccogliamo ogni giorno le vostre richieste, attivandoci secondo le vostre esigenze, risolvendo problemi e allievando disagi; contattando tutti, a più riprese, abbiamo condiviso paure e ansie, organizzato incontri in videochat e dialogato a lungo per telefono. Alcuni di voi sono stati accolti anche presso lo studio quando è stato possibile, dopo aver dotato gli ambienti di tutte le protezioni di sicurezza e i dispositivi sanitari previsti dal Ministero della Salute.

Stiamo fornendo consulenze aziendali, finanziarie, fiscali e predisponendo la documentazione e i bilanci ai fini delle richieste di finanziamento previste dal “Decreto Liquidità”.

Tutte queste attività non sono previste e non sono comprese nell’incarico tra noi sottoscritto; non sono attività ordinarie ed hanno comportato e comporteranno uno sforzo enorme da parte dello Studio Aquilino.

A differenza di altre realtà professionali dove tutte queste attività sono state e saranno contabilizzate e richieste a parte, per non pesare ulteriormente sui vostri bilanci e considerata l’eccezionalità della situazione, abbiamo deciso di fornirle senza richiedere alcun compenso, in modo completamente gratuito; parliamo di tutte le attività di consulenza e di informazione e formazione su aiuti statali, crediti d’imposta, dell’assistenza per le richieste d’indennità (bonus 600 euro), le pratiche di cassa integrazione, l’assistenza e la predisposizione delle pratiche di finanziamento garantite dallo Stato di cui al “Decreto Liquidità” e dalle Regioni, come il finanziamento “Pronto Cassa” della Regione Lazio che ci ha visto impegnati durante tutto un fine settimana, fino a tarda notte.

In questa situazione emergenziale, paragonabile ad una vera e propria guerra globale, dal nostro punto di vista, è il minimo che potevamo e possiamo fare.

Ma anche tutte le attività connesse e conseguenti alla cosiddetta “Fase 2” (la ripresa delle attività lavorative e la fine del periodo di quarantena generale) che il Governo si appresta a varare saranno fornite in modo gratuito, ovviamente solo per voi, clienti affezionati e meritevoli.

La crisi sanitaria avrà una durata non breve, ma neanche lunga (si prevede che la fine coinciderà con il rilascio del vaccino previsto entro i prossimi 10/12 mesi), e dipenderà anche dalle nuove misure che accompagneranno gli italiani a riprendere una vita (quasi) normale e da come gli stessi reagiranno a queste. Ci potrebbero essere nuovi focolai e starà a noi come cittadini e operatori economici fare la nostra parte per rispettare e far rispettare, per quanto di nostra competenza e possibilità, le indicazioni che ci perverranno dalle autorità sanitarie.

Già dalle prossime settimane, comunque, si entrerà in un periodo di “convivenza” con il virus (una sorta di “tregua armata”), che ci accompagnerà fino alla soluzione del problema.

Discorso diverso sarà per la conseguente crisi economica che già i primi effetti sono ben visibili.  Qui i tempi sono molto più lunghi e in questa prossima fase di ripresa dell’attività, difficile per tutti e drammatica per alcuni, è facile farsi prendere dallo sconforto e adottare decisioni che possono poi rivelarsi profondamente errate.

La storia però ci insegna che le crisi – finanziarie o sanitarie – anche importanti come questa, vengono alla fine superate e che l’economia e i mercati tornano a stabilizzarsi e riprendono a crescere. Ora possono venire a crearsi le giuste opportunità e con le corrette azioni sarà solo una questione di tempo.

È in momenti come questo che è ancora più importante il valore della consulenza: immediata, precisa e personalizzata come quella che lo Studio Aquilino offre e che, in questa emergenza più che mai, è a Vostra disposizione con tutti i suoi strumenti per analizzare la situazione delle vostre aziende, società e studi professionali.

Siamo qui e ora per assicurare il massimo impegno da parte delle nostre collaboratrici, dei professionisti e di tutta la rete di competenze collegate alla nostra realtà professionale per supportarvi nelle scelte più adeguate al superamento della crisi provocata dal Covid-19.

Nei prossimi mesi affronteremo qualcosa che non era mai accaduta e di cui nessuno ha esperienza, sarà determinante intercettare ogni possibile soluzione data da incentivi, indennizzi, norme a sostegno dell’economia, cogliere tutte le opportunità che ci verranno concesse per legge, ripensare le proprie aziende e adattarle alle nuove esigenze di mercato e ai nuovi comportamenti sociali.

Noi ce la metteremo tutta per aiutarvi, faremo la nostra parte.

Dal prossimo 4 maggio scatterà quindi la “Fase 2” e al momento non si conoscono ancora i calendari e le procedure di apertura delle attività, il quando e il come aprire. Saranno sicuramente aperture scaglionate a seconda della tipologia di attività, alcuni di voi prima e altri dopo…qualcuno dopo ancora. Durante questa fase che durerà mesi è necessario sviluppare un piano che contemperi il salvataggio nel breve periodo dell’azienda e la revisione strategica nel medio termine, soprattutto ponendo attenzione all’aspetto finanziario, ma non solo.

Ognuno dovrà, anche con il nostro aiuto, “ripensare” la propria azienda e analizzarla, guardare al futuro e individuare gli strumenti giusti per contenere i rischi e aumentare le possibilità di successo.

Si dovranno valutare gli effetti di tale crisi sui prossimi due esercizi e identificare gli strumenti per mettere in sicurezza l’azienda, il vostro business e i posti di lavoro che rappresentate.

Il nostro compito è quello di tenere una corretta gestione aziendale, contabile e fiscale, certamente, ma anche quella di continuare ad informarvi e consigliarvi e in questo momento questo secondo aspetto del nostro lavoro è più importante.

Per tali ragioni vi invitiamo a leggere tutte le informazioni che vi forniamo attraverso i nostri canali di comunicazione (sito internet, area riservata, email, Whattsapp, app mobile) e ad ascoltare e seguire le indicazioni che vi diamo durante i nostri colloqui telefonici e le riunioni a studio o in videoconferenza. È importante essere aggiornati, in tempo reale e prima degli altri, per essere competitivi e sempre “un passo avanti” per non perdere le opportunità attuali e future.

Sarete contattati nuovamente tutti, uno ad uno, e invitati a incontrarci a Studio (sanificato e adeguatamente attrezzato per ricevervi in completa sicurezza) o in videoconferenza per iniziare o continuare la programmazione delle attività da intraprendere e le decisioni da prendere per affrontare e superare con successo questa tragica e devastante crisi mondiale.

Alcuni di voi, come anche noi, hanno già vissuto momenti simili, crisi economiche e finanziarie nazionali, internazionali o solamente personali. E ne siete usciti. Abbiamo di fronte immense difficoltà da superare ma, ne siamo sicuri, insieme ce la faremo.

Per noi e per le future generazioni.

Roberto Aquilino, Laura Lattanzi

e tutto lo staff dello Studio Aquilino

“Un momento di crisi cioè di riflessione, di valutazione, di discernimento, può trasformarsi nel presupposto necessario per un miglioramento, per una rinascita, per un rifiorire prossimo.”


Condividi:

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Azienda

Telefono

Email

Tipo di servizio richiesto

Richiesta

Inviando il seguente modulo acconsento al trattamento dei dati ex legge 193/2006

Inserisci il seguente codice: captcha