Consulenza Fiscale e Commerciale – Pomezia e Roma

Secondo l’art. 53 della Costituzione, “tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva “.

Il sistema fiscale italiano ha un grado di complessità tale da rendere il nostro Paese meno competitivo rispetto agli altri più avanzati, in termini di minore equità, stabilità e certezza delle regole.

Il fatto che sia soggetto a continue modifiche normative e interpretative non fa che peggiorare tale situazione. Gli adempimenti cui sono tenuti cittadini e imprese sono innumerevoli e tutto ciò contribuisce a creare un atteggiamento spesso vessatorio dell’amministrazione finanziaria nei confronti dei contribuenti.

La pressione fiscale, poi, è di gran lunga più elevata rispetto a quella degli altri Paesi concorrenti e ormai difficilmente sostenibile, anche perché sensibilmente sperequata a causa di un tasso inaccettabile di evasione.

Una forte pressione fiscale comporta un aumento dell’evasione e una diminuzione degli investimenti provenienti anche dall’estero. Difficile infatti investire in un Paese che si pone al centotrentunesimo posto al mondo, a pari merito con l’Indonesia, per pressione fiscale complessiva sui profitti d’impresa.

Nella classifica mondiale del carico fiscale sulle aziende l’Italia è il peggior Paese europeo e continua a navigare agli ultimi posti al mondo.

Un’analisi di PriceWaterhouseCoopers, realizzata studiando i dati di 185 paesi, evidenzia i limiti nazionali nell’incentivare l’attività imprenditoriale e attrarre capitali esteri.

Il carico fiscale complessivo, considerando imposte sugli utili, imposte sul lavoro e altri oneri, arriva al 68,3% dei profitti d’impresa.

L’origine di questa situazione va ricercata dalla radicale riforma del 1971, resasi necessaria dopo l’ultima guerra quando il sistema comprendeva molti tributi scoordinati che non erano più adatti alla situazione economico-sociale.

Il sistema doveva anche essere riveduto per attenersi ai principi della Costituzione ed adeguarsi alle disposizioni della Comunità Europea.

La riforma, però, aveva dei difetti, perché molti dei tributi eliminati furono mantenuti, le leggi tributarie continuarono ad essere poco chiare, la cattiva organizzazione degli uffici finanziari non riuscì a garantire una corretta applicazione dei tributi e il tasso di evasione rimase quindi alto.

C’è un estremo bisogno di una riforma che semplifichi la normativa e alleggerisca gli adempimenti, riduca la pressione fiscale e l’evasione, in modo che aumentino gli investimenti e rientrino i capitali dall’estero. Prima che ciò avvenga, dovendo convivere con l’attuale sistema, cittadini e imprese hanno bisogno di esperti di fiducia che li assistano e proteggono da un sistema complicato, faragginoso, antiquato e, in un certo senso, pericoloso.

Lo Studio Aquilino mette a disposizione fin dal 1978 conoscenza ed esperienza in ambito fiscale ad imprese, enti, professionisti e privati.

Il Dott. Roberto Aquilino è iscritto all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma al n. AA_3872 con anzianità Giugno 1992. Fanno parte dello Studio altri professionisti, tutti di provata esperienza e competenza, con propria autonoma posizione giuridica e fiscale.

L’attività di consulenza ed assistenza dello Studio pone al centro dell’attenzione il cliente e ne diventa l’unico interlocutore per la gestione della fiscalità ordinaria e straordinaria.

Le aziende vengono assistite fin dal primo momento della loro costituzione, nella fase di start up, per poi seguirle quando crescono e le necessità cambiano. I cittadini si affidano ai consigli dei professionisti dello Studio Aquilino per individuare la soluzione più idonea ai loro quesiti, risolvendo i loro problemi, operando sempre nel rispetto della legge.

E se poi il problema può derivare da un accertamento fiscale, la notifica di una cartella di pagamento di Equitalia, l’invito dell’Agenzia delle Entrate a un contraddittorio, l’organizzazione dello Studio Aquilino prevede l’assistenza al cliente anche in queste eventualità, attivando tutte le fasi previste dal sistema contenzioso tributario messe a punto in decenni di esercizio della difesa del contribuente.

Studio Aquilino. Count on it.


Condividi:

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Azienda

Telefono

Email

Tipo di servizio richiesto

Richiesta

Inviando il seguente modulo acconsento al trattamento dei dati ex legge 193/2006

Inserisci il seguente codice: captcha