Rottamazione Cartelle 2019…e siamo alla “ter” 21 Feb 2019

Definizione agevolata 2018 “Rottamazione-ter”

Il Decreto Legge n. 119/2018, convertito con modificazioni dalla Legge n. 136/2018, prevede la Definizione agevolata delle cartelle 2018, la cosiddetta “rottamazione-ter”, relativamente alle somme affidate all’Agente della Riscossione (ex Equitalia) dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017.

Chi intende aderire pagherà l’importo residuo delle somme dovute senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali, invece, non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.

Non rientrano nel beneficio della Definizione agevolata alcune tipologie di carichi, esclusi in ragione della loro natura, come le multe, ammende e sanzioni pecuniarie dovute a seguito di provvedimenti e sentenze penali di condanna e le sanzioni diverse da quelle irrogate per violazioni tributarie o per violazione degli obblighi relativi ai contributi e ai premi dovuti agli enti previdenziali.

Si può scegliere di pagare in un’unica soluzione e la scadenza è fissata al 31 luglio 2019 oppure:

  • fino a un massimo di 18 rateconsecutive (5 anni) di cui le prime due con scadenza al 31 luglio e 30 novembre 2019. Le restanti 16 rate, ripartite nei successivi 4 anni, andranno saldate il 28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio e 30 novembre di ciascun anno fino al 2023. La prima e la seconda rata sono pari al 10% delle somme complessivamente dovute con la Definizione agevolata, le restanti rate invece sono di pari importo;
  • fino a un massimo di 10 rateconsecutive di pari importo (3 anni), nel caso in cui per gli stessi carichi sia stata già richiesta la “rottamazione-bis”, ma non risultino pagate, entro il 7 dicembre 2018, le rate di luglio, settembre e ottobre 2018.
    Le rate sono così suddivise: le prime due il 31 luglio e il 30 novembre 2019; le restanti otto, il 28 febbraio, il 31 maggio, 31 luglio e 30 novembre degli anni 2020 e 2021.

La domanda va presentata entro il 30 aprile 2019.

L’Agenzia delle entrate-Riscossione, ricevuta la domanda, invia al contribuente entro il 30 giugno 2019 una “Comunicazione”:

  • di accoglimentodella domanda contenente l’ammontare complessivo delle somme dovute ai fini della Definizione agevolata 2018, la scadenza delle eventuali rate e i relativi bollettini di pagamento;
  • di eventuale diniego.

A seguito della presentazione della dichiarazione di adesione, Agenzia delle entrate-Riscossione, limitatamente ai debiti rientranti nell’ambito applicativo della Definizione agevolata (c.d. “debiti definibili”), non darà seguito alle procedure esecutive già avviate, salvo che non abbia avuto luogo il primo incanto con esito positivo.
Non saranno avviate nuove procedure cautelari o esecutive, mentre resteranno i fermi amministrativi e le ipoteche già iscritti alla data di presentazione della domanda.

A seguito della presentazione della dichiarazione di adesione, inoltre, sono sospesi:

  • i termini di prescrizione e decadenza dei carichi inseriti nella domanda;
  • gli obblighi di pagamento derivanti da precedenti rateizzazioni.

A tal riguardo si precisa che, per coloro che richiederanno di aderire alla Definizione agevolata 2018, il D.L. n. 119/2018, prevede che, indipendentemente dal fatto che verrà o meno pagata la prima/unica rata della Definizione o una delle successive rate, non sarà più possibile richiedere, per lo stesso debito, una nuova rateizzazione e, nel caso il debito fosse già rateizzato, la precedente rateizzazione sarà revocata. 

PER CHI VUOLE ADERIRE E PRESENTARE LA DOMANDA:

Per i clienti che hanno sottoscritto l’apposita delega, lo Studio Aquilino effettuerà i necessari controlli all’Agenzia delle Entrate Riscossione per verificare la loro situazione debitoria; in caso di debiti definibili, lo Studio Aquilino contatterà il cliente per invitarlo a presentare la domanda che verrà predisposta per la definizione di tutti o solo di alcuni dei debiti, secondo le decisioni prese dallo stesso cliente.

Per coloro i quali NON HANNO sottoscritto la delega, se interessati alla Definizione Agevolata 2018, dovranno contattare lo Studio Aquilino entro e non oltre il 15 marzo 2019.

Si rimane a disposizione per ulteriori informazioni.

Studio Aquilino, Count on it


Condividi:

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Azienda

Telefono

Email

Tipo di servizio richiesto

Richiesta

Inviando il seguente modulo acconsento al trattamento dei dati ex legge 193/2006

Inserisci il seguente codice: captcha