Novità sulle detrazioni fiscali per farmaci e visite specialistiche. 13 Gen 2020

L’approvazione della Legge di Bilancio 2020 ha introdotto alcune novità per poter detrarre fiscalmente le spese mediche. La quasi totalità di queste, infatti, per poterle scaricare, devono essere pagate con carta di credito, bancomat o bonifico, mentre alcune possono continuare ad essere pagate in contanti.

Le spese mediche che possono essere pagate in contanti, ai fini della fruizione delle detrazioni, sono le seguenti:

·         per i farmaci, i dispositivi medici o le protesi.

·         Per le visite e gli esami in ospedale o in una clinica convenzionata, che faccia parte del sistema sanitario nazionale.

Le spese che devono essere pagate con carta, bancomat o bonifico, per ricevere le detrazioni sono:

·         Le visite da specialisti, come ad esempio i dentisti.

·         Le analisi nei centri o nelle cliniche private.

·         In generale le visite realizzate in centri che operano in regime privato.

Ovviamente è possibile continuare a pagare queste prestazioni anche in contanti, ma così facendo si perde l’opportunità di scaricare la detrazione Irpef su tali spese.


Condividi:

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Azienda

Telefono

Email

Tipo di servizio richiesto

Richiesta

Inviando il seguente modulo acconsento al trattamento dei dati ex legge 193/2006

Inserisci il seguente codice: captcha