In Banca Prelievi e depositi senza limiti 17 Feb 2012
Il prelievo o il versamento sul conto corrente per un importo pari o superiore a 1.000 euro non configura una violazione. lo ha chiarito sia il Tesoro che l’Abi (Associazione Bancaria Italiana).Il problema si è posto sempre più frequentemente da quando il limite alla circolazione del contante è stato diminuito, prima da 5.000 euro a 2.500 euro e, dallo scorso 6 dicembre a massimo 999,00 euro.In questi ultimi periodi molte banche hanno richiesto ai loro clienti la compilazione di un modello con l’intento di acquisire le informazioni necessarie per comprendere come il denaro prelevato sarebbe stato utilizzato. Allo stesso modo si richiedevano le informazioni sulla provenienza del denaro che veniva versato.Sul punto sono intervenute due circolari: prima quella dell’ABI (Associazione Bancaria Italiana) e poi del Mef (Dipartimento del Ministero del Tesoro) ed hanno finalmente chiarito che le operazioni di prelievo e versamento bancario NON danno luogo ad alcun trasferimento di denaro che di fatto rimane sempre a disposizionedel medesimo soggetto (il correntista). Di conseguenza, manca un presupposto essenziale per considerare il comportamento come violazione della normativa. Il prelevamento o il versamento non è un incasso o un pagamento.Tolto ogni dubbio, se continueranno a chiedervi la compilazione di detti modelli nel momento in cui verserete o preleverete importi superiori a 1.000 euro non vi rimane che denunciare il fatto alle autorità competenti e a cambiare istituto di credito.


Condividi:

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Azienda

Telefono

Email

Tipo di servizio richiesto

Richiesta

Inviando il seguente modulo acconsento al trattamento dei dati ex legge 193/2006

Inserisci il seguente codice: captcha