Ancora (un po’) di tempo per il Superammortamento 8 Mag 2019

L’articolo 1 del decreto crescita (D.L. 34/2019) riapre i termini per usufruire del superammortamento, ma con un’importante modifica.

L’agevolazione, che si traduce in una maggiorazione del 30% del costo rilevante per ammortamenti e canoni di leasing, riguarda gli investimenti effettuati dal 1° aprile 2019 al 31 dicembre 2019 (o anche fino a giugno 2020 per i beni acquistati, confermati e pagati almeno per il 20% entro il prossimo 31 dicembre).

Non rientrano nel nuovo superammortamento le costruzioni e i fabbricati, i beni con coefficiente di ammortamento inferiore al 6.5%, nonché le autovetture (a prescindere dall’uso), gli aeromobili da turismo, le imbarcazioni da diporto, le moto e i ciclomotori. Agevolabili, invece, gli altri mezzi come: autobus, trattori stradali, autoarticolati e autosnodati, autotreni, mezzi d’opera, eccetera.

La maggiorazione del 30% si applica al costo fiscale del bene inclusi gli oneri accessori di diretta imputazione; il bonus non spetta per la parte di costo che supera, complessivamente, 2.5 milioni di euro (deduzione massima, quindi, pari a euro 750 mila).

I beni acquistati o in leasing devono essere nuovi; ovviamente l’agevolazione non riguarda le imprese e i professionisti in regime forfettario.


Condividi:

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Azienda

Telefono

Email

Tipo di servizio richiesto

Richiesta

Inviando il seguente modulo acconsento al trattamento dei dati ex legge 193/2006

Inserisci il seguente codice: captcha