Addio al Segreto Bancario 10 Set 2012
Da Ottobre i movimenti bancari verranno segnalati all’Anagrafe tributaria. Un controllo automatico a tappeto per scovare un’evasione da 120 miliardi e farsi i fatti nostri. La privacy per lo Stato non esiste.Il Segreto Bancario, quindi, sparirà del tutto il prossimo 31 Ottobre 2012, data dalla quale partirà l’obbligo per le banche di comunicare tutte le operazioni di conto corrente (ed extra-conto) relativi all’anno precedente.L’art. 11 della manovra “Salva Italia” , per combattere l’evasione, ha reso così automatico il controllo delle movimentazioni finanziarie. Malgrado le perplessità espresse dal Garante per la Privacy, l’Agenzia delle Entrate non ha voluto lasciarsi scappare questa opportunità ed ha stabilito le modalità con cui banche, poste e SIM dovranno comunicare tali dati.Così ben 40 milioni di conti verranno analizzati senza neanche avvisare gli intestatari. Sperando che venga limitato l’utilizzo di certe informazioni.


Condividi:

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Azienda

Telefono

Email

Tipo di servizio richiesto

Richiesta

Inviando il seguente modulo acconsento al trattamento dei dati ex legge 193/2006

Inserisci il seguente codice: captcha